Astrobook

Vai ai contenuti

Menu principale:

Astrobook 2.0 di Samuele Gasparini
mail: sam.gasp@yahoo.it
facebook: Samuele Gasparini
Mi chiamo Samuele Gasparini , abito a Castelfiorentino (Fi) e sono nato a Empoli (Fi) nell' Aprile del 1977.
La mia passione per l'astronomia nasce casualmente in 5a elementare.... durante una interrogazione su geografia astronomica in cui non avevo studiato, la maestra mi fece delle domande sui mari lunari e rispondendo che erano zone di acqua salata, con navi e porti... (evidentemente allora la voglia di studiare non era molta...) mi rimandò al mio posto con un cattivo voto e tra le risate dei compagni. Permaloso come sono, promisi che non sarebbe più accaduto, e iniziai a studiare con impegno quella materia che di lì a poco sarebbe diventata una vera e propria passione, che si consolidò quando uno dei miei professori della scuola media di Montaione, astrofilo anche lui, iniziò a farci toccare con mano cosa voleva dire guardare attraverso un telescopio.
I miei genitori mi regalarono allora il mio primo telescopio, un piccolo riflettore da 7,9 cm e dopo un paio di anni il classico 114 mm.
Nel 1999 entrai in banca e dopo alcuni mesi con uno dei primi stipendi, mi acquistai due rifrattori un Celestron C102HD e un Konus da 15 cm. Dopo 10 anni di lavoro a Roma, dove la passione per questa stupenda scienza restava relegata solo ad alcuni week end, nel maggio 2010 sono stato ritrasferito in Toscana, e conoscendo il Gruppo di Astrofili di Casole d'Elsa (Si), mi sono iscritto ed ho iniziato a dedicarmi con più costanza a questa fantastica passione, in particolare nelle notti di luna nuova, settando gli strumenti a Pievescola (Si) con l'amico Maurizio Cabibbo (www.Astroinfinity.it) nell'Agriturismo Torre Doganiera della famiglia dell'amico R. Fortini: www.torredoganiera.it.
Oggi  la mia strumentazione base è composta da un Riflettore Newton da 30cm F/4 della Orion Optics con correzione 1/10 lambda, un Celestron CPC1100, un astrografo Boren Simon da 20 cm F/2.8 con tubo in fibra di carbonio, un rifrattore Williams Optics 120ED,  uno Skywatcher 80Ed ed uno  Scopos 66Ed per osservazioni solari in HAlpha con filtro Lunt da 50mm.
Le camere di ripresa sono una Moravian G2-4000 con filtri HOIIILRGB Baader ed una Canon 650d modificata Baader.
Recentemente il parco strumenti è stato ampliato da una nuova montatura Az-Eq6, un Celestron C 9.25, una camera Atik 8300 B/N e un rifrattore Apo Ts Photoline da 80mm e per la mia postazione fissa un C14 Xlt in fibra di carbonio con Montatuta Orion HDX110 EQ-G.
Last addition in Deep-Sky Gallery:
Pubblicazioni e Riconoscimenti
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu